Simone Panetti Profondo Rosa 2022 - Rap, Pop, Indie

Profondo Rosa precedente precedente

Il periodo rosa di Simone Panetti regala un disco che vive il presente del suono e lo interpreta con efficacia. Intorno a queste stanze sonore, parole vere che raccontano anche i momenti intimi più scomodi. Disco da tenere in considerazione per gli sviluppi che necessariamente dovranno esserci.

Content creator nella vita, un'urgenza espressiva parallela che trova sfogo nella musica: si può sintetizzare così il percorso che ha portato il classe '95 Simone Panetti a firmare con Thamsanqa per pubblicare il suo primo album, intitolato “Profondo Rosa” e distributo attraverso The Orchard.

Otto canzoni a formare una proposta d'ascolto complessiva impreziosita da collaborazioni di rilievo: supervisionato da Mike Lennon nelle vesti di produttore esecutivo, il disco può contare su strumentali del predetto, Renzo Stone, Rooler, Greg Willen; da segnalare inoltre le featuring di G Bit, Drast e bnkr44. Un biglietto da visita che sicuramente catalizza l'attenzione, per una tracklist che, alla prova concreta, non delude: il contachilometri segna sempre mille all'ora nei saliscendi emozionali che ci fanno comprendere quanto sia profondo questo rosa; frenetico quanto basta, muscolare e romantico, Simone Panetti esprime concetti senza peli sulla lingua, perché ci vuole coraggio ad ammettere le masturbazioni su chi si è allontanato (anche se è successo a tutti almeno una volta nella vita, diciamocelo). La sincerità come forma d'arte, ma oltre alle frasi a effetto c'è molto di più: il comparto sonoro freme di convergenze roventi, per strumentali che trascendono il pop all'insegna dell'inclusività e di quell'orientamento hyper tanto sbandierato ma che raramente trova equilibri validi.

È questo il caso, ed è un esempio importante: Simone Panetti traccia la strada del suo percorso artistico e si eleva a valido emblema di cosa significhi fare musica, realmente, nell'Anno Domini 2022.

Dopo il periodo rosa cosa ci dobbiamo aspettare? Lo scopriremo solo vivendo.

---
La recensione Profondo Rosa di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2022-01-23 00:15:13

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO