< PRECEDENTE <
album Sad Symphony Sad Symphony

recensione Sad Symphony Sad Symphony

1999 - Metal, Dark

RECENSIONE
17/05/2000 di Carlo Strappa

Ecco una nuova band di dark rock metal: i Sad Symphony. Arrivano dalla Lombardia e si presentano al nostro cospetto con questo demo-cd contenente due brani. La predilezione dei nostri per il rock duro dei 70’s, soprattutto quello dalle tinte più fosche, è esemplificata dai tetri giri di chitarra che compongono l’ossatura di Dark prophecy e Vision of death ed anche dai mortiferi gorgheggi del cantante Thunder - che risulta molto convincente fino a quando non spinge più di quanto dovrebbe la propria voce verso il basso. Anche perché gli unici acuti che si lascia scappare in Vision of death risultano essere di gran effetto e per nulla fuori posto nella cornice gotica della canzone.

C’è ancora molta strada da fare: bisogna lavorare maggiormente sulle dinamiche dei brani (la progressione vocale di cui parlavo prima è un buon esempio, ma si può fare di più), scrollarsi di dosso alcuni luoghi comuni e scrivere altre canzoni (se ne avessero inclusa una terza in questo demo il lavoro avrebbe potuto fornire una rappresentazione più completa del loro stile).

Ai prossimi incubi...

Tracklist

Ascolta su: Apple Music Amazon Music Tidal
00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Chi ha letto questa recensione ha visto anche:
    > PROSSIMA >
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    vedi tutti

    La musica più nuova

    Singoli e album degli utenti, in ordine di caricamento

    vedi tutti
    Cerca tra gli articoli di Rockit, gli utenti, le schede band, le location e gli operatori musicali italiani