Roberta Gulisano - Ascolta e Testo Lyrics La bella addormentata

Brano

00:00
 
00:00

Testo della canzone

Se parlano di me e restano in disparte,
chi sopravviverà sul mio letto di morte?
Se dicono: “Chissà se vive ancora un poco!?”
senza sapere che non son morta per gioco.

Mi avevano promesso un posto fra i beati
purché io rimanessi a viver tra i dannati
per diciassette anni o qualche mese in più
da quando son sfuggita per un pelo a Belzebù.

Non seppi poi più scegliere tra la vita e la morte,
incerta sul da farsi rimisi la mia sorte
in mano a tanta gente che, incerta e disarmata,
mi prospettò una lunga ma alquanto dubbia vita.

Eppure ricordavo di aver detto a qualcuno
che mi fosse gradito non far pietà a nessuno
se come per incanto mi fossi ritrovata,
per scherzo del destino una Bella Addormentata.

La Strega della Scienza, tra l'altro, aveva detto:
“Nessun principe del reame la farà rialzar dal letto!”.
Il sonno era potente - lo so - è un'illusione
svegliar chi della Morte ha bevuto la pozione.

E goccia dopo goccia si è spento l'entusiasmo
di vedermi rifiorire come fior che sboccia a maggio,
e goccia meno goccia s'è spento anche il mio cuore
che dipendeva solo da una linda soluzione.

Rumore su rumore per le strade del Paese
come al solito è chi ama a farne più le spese.
Parlano ancor di me senza lasciarmi in pace,
come se fossi morta dissanguata sulla Croce.

Ma non è mio il Calvario, non è più mio il dolore,
la Bella se ne va senza nessun rancore.
Ma parlano di me senza farsi da parte
mentre da tempo ormai ho abbracciato la mia Sorte.

Album che contiene La bella addormentata

album Destini Coatti - Roberta GulisanoDestini Coatti
2012 - Jazz, Folk, Acustico

Playlist con questo brano

@LoredanaPicone - 1 (11 brani)  
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati