Descrizione

A un anno dalla sua fondazione, l'etichetta diy SPETTRO records pubblica il 34° album, dal titolo “So Much Was Lost in the Process of Becoming”- terzo cd ad opera del quartetto bolognese “Salomè Lego Playset”. Il lavoro esce giusto ad un anno di distanza dal precedente “Contre la vie, contre la morte” e già nel titolo rinnova la scelta di un approccio “esistenzialista” alla composizione musicale.

Il gruppo resta in bilico fra sonorità giocate sulla distorsione strumentale e il live recording: l'intero album infatti è stato registrato in presa diretta all'interno di una ex-fabbrica in disuso, scelta per il particolare riverbero dei muri. Il mood dell'album risulta quindi fortemente impregnato dagli echi di uno spazio industriale, scabro e desolato, che di per sé si fa portatore di significato.

Sette tracce, della durata di 54 minuti: già nella tracklist si palesa l'attitudine ad un sofisticato nichilismo che diviene cifra stilistica pervasiva della band, che con queste parole svela i significati dietro i titoli: in un destino predeterminato, così tanto si perde nell'inevitabile processo del divenire. Un divenire d'ascesa o di discesa, di caduta o risalita, ma pur sempre un divenire che nella propria processualità prevede il sacrificio di tutto ciò che è prima, di tutto ciò che si è stato e che si sarà (Heimarmene). L'animale nasce morente, gli viene conferito un destino, che però non tocca mai (L'Animale Morente), l'essere giace sospeso come un palloncino di carta, fragile al vento, destinato a disfarsi (Humanity and Paper Balloons), l'esistenza come una fontana (The fountain) non fa che scorrere, entro un sistema però ben circoscritto, dal quale non si esce mai, e che ci abbevera e ci illude. Il gorgo (The gorge) di quel liquido che scorre, solo per sprofondare, la dolce mattanza di tutto ciò che amiamo (Dolce mattatoio), l'attesa infinita che qualcosa possa cambiare, rinchiuse in fortezze dell'essere in un deserto inutile ed infinito (Il deserto e le fortezze).

Credits

Autore, composizione e direzione artistica: Nicola Boari, Jacopo Cinti, Elia Dalla Casa, Davide Landi
Mix: Riccardo Occhionero, Elia Dalla Casa
Mastering: Francesco Brini
Artwork: Perla Degli Esposti
Grafica: Elia Dalla Casa

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati