Biografia Sativa Rose

Il progetto viene fondato a Roma sul finire del 2012 da Alessio Mazzeo, ma inizialmente si tratta di un collettivo di musicisti che si incontra per affinare le idee di sound e le composizioni del suo fondatore. A coronazione di questo primo ciclo, i Sativa Rose fanno la loro partecipazione ad Area Sanremo (edizione 2013), presentando l’inedito "Linguaggio Superficiale", che si fermerà alle semifinali del concorso e che verrà rilasciato sotto forma di demo nel giugno 2013.
Dopo un periodo di stop di quasi cinque anni, a causa degli studi universitari di Mazzeo (un Bachelor Degree in Popular Music presso la Chichester University e un Master of Music presso la LUISS di Roma); il progetto rinasce sotto forma di trio sul finire del 2017, con una maturità diversa ed un approccio più professionale. L’idea artistica è quella di fondere le caratteristiche melodiche della musica italiana con le sonorità moderne dell’elettronica e della musica indipendente di matrice anglosassone e francese.
Avendo catturato l’interesse ed il sostegno da parte di Barley Arts, e sotto la guida manageriale di Flavia Guarino; nascono i primi due lavori da studio del progetto: Sciarada e P-XYZ. Registrati a Milano nel gennaio 2018, presso il Mono Studio, e masterizzati presso l'Eleven Mastering Studio, sempre a Milano. I brani vedono il prezioso contributo di Enea Bardi alla produzione (già Thegiornalisti e Canova) e di Federico Dragogna (Ministri), che si occupa della produzione artistica insieme allo stesso Bardi.
I due lavori sono fondamentali per la caratterizzazione del progetto: Sciarada da una punto di vista testuale, P-XYZ da un punto di vista musicale. Il video di questo secondo singolo viene girato da Silvia Di Gregorio (già Calcutta e Pinguini Tattici Nucleari) e fatto uscire in anteprima su Le Rane nel luglio del 2017. Nel 2019 Il singolo verrà inserito nella colonna sonora del corto “Senza Tenere Premuto”, del regista Paolo Strippoli, salito alla ribalta per essere stato il primo esempio cinematografico al mondo a venire realizzato interamente attraverso Instagram Stories.
I due singoli portano i Sativa Rose ad affrontare il loro primo tour, che si protrae fino alla fine del 2018. A partire dal gennaio del 2019 Alessio Mazzeo, come Sativa Rose, è spesso ospite di serate musicali (Friggy Pop, Sbaglio Natale, It's Up To You, Spaghetti Unplugged, Tutti giù Parterre, Mike On The Sofa...), all’interno delle quali propone cover e materiale inedito; sia come solista sia accompagnato dal resto della band.
A seguito del forte interesse da parte di Enea Fiorucci, parte di questo materiale viene elaborato da Mazzeo e selezionato per entrare a far parte del primo album da studio del progetto. “Rumore Bianco” viene interamente registrato presso lo Studio Nero di Roma, tra il marzo ed il dicembre del 2019. Il disco vede l’apporto decisivo di Marta Venturini alla produzione (già Calcutta, Viito e Galeffi) e la collaborazione di Luca D’Aversa, mentre i master vengono realizzati ancora una volta a Milano, presso l’Eleven Mastering Studio.
Nell’aprile del 2019, durante le registrazioni del disco, Sativa Rose assume definitivamente le vesti di progetto solista, a causa di alcune divergenze artistiche all’interno della band e delle necessità del suo fondatore; che sente l’esigenza di trovare una dimensione più personale, svincolata dalle dinamiche del mainstream. Nello stesso mese, Fiorucci subentra a tutti gli effetti alla guida del management e, nel novembre del 2019, Alessio Mazzeo firma come Sativa Rose per l’etichetta indipendente milanese Grifo Dischi.
Il rilascio di Rumore Bianco, inizialmente previsto per il 15 maggio 2020, viene più volte rimandato a causa dell’insorgere della pandemia di covid-19; fattore che determina l’annullamento dell’intero tour promozionale del disco, che si sarebbe dovuto articolare in quindici date, tra il maggio e l’agosto del 2020. Quattro brani del disco vengono così rilasciati come singoli. I primi estratti sono: “Milano Nord” (13 marzo), “Il Gioco” (10 aprile), “Ti Annoi” (22 maggio) e “Non Dire Una Parola” (24 luglio). Tutti i brani contenuti in Rumore Bianco vedono coinvolti Artist First, nella distribuzione, e Peer Music, per quanto riguarda le edizioni musicali.

Pannello

La musica più nuova

Singoli e album degli utenti, in ordine di caricamento

vedi tutti
Cerca tra gli articoli di Rockit, gli utenti, le schede band, le location e gli operatori musicali italiani