Senhal - Testo Lyrics Superstiti

Testo della canzone

Eri a letto con 7 miliardi
relegati al buio ad aspettare
pendevi da un filo dimagrito
con una tv ad illuminare

Facevi l'autostop all'ambulanza
per andar più in fretta in paradiso
masticavi amore in una stanza
e lo sputavi in faccia all'improvviso

maledicevi lo sperma
maledicevi la fede
maledicevi tuo padre
maledicevi la donna che asciuga i bicchieri
quando vai al bar a giocare a biliardo

e tutto il resto dei superstiti spiaggiati nel caffè
a far la fila da una vita per il varco di San Pietro
persone gialle si sorpassano incuranti dello stop
diventan bianche oppure rosse a costo di non stare indietro

diventasti amico dei diamanti
esseri immortali senza cuore
sopravviveranno tuoi lamenti
ma ti lasceranno soffocare

incontrasti un genio nello specchio
ma era un genio solo all'incontrario
gli tirasti un pugno nell'orecchio
ma fosti tu stesso a sanguinare

maledicevi l'onore
maledicevi la paga
maledicevi i tuoi libri
maledicevi la casa che ospita i figli
di qualche “ti amo” sparato d'azzardo

e tutto il resto dei superstiti spiaggiati nel caffè
a far la fila da una vita per il varco di San Pietro
persone gialle si sorpassano incuranti dello stop
diventan bianche oppure rosse a costo di non stare indietro

lalalalala

la donna che asciuga i bicchieri
quando vai al bar a giocare a biliardo

Album che contiene Superstiti

album Bang - SenhalBang
2014 - Cantautore, Rock, Indie
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati