Thrash-Groove-Metal-Core Band - "Schiaffi a Orecchie" dal 2003

Gli Shoggoth nascono nel giugno 2003, dall'incontro fortuito di Marco e Luca, allora appena conoscenti, che si ritrovarono nella bolgia sotto il palco dei Metallica all'Heineken Jammin Fest. La carica ricevuta in quel concerto motivò i due giovani chitarristi a metter su una band. Di li a pochi mesi la formazione era già completa grazie all'inserimento di Roberto al basso, Antonio alla voce e Sebastiano. alla batteria. La band sviluppò subito un repertorio di brani propri e covers per iniziare l'attività live, debuttando nella primavera seguente. Nel 2003 uscì un primo singolo intitolato "Control", mentre l'anno seguente la band produsse "...Prelude", EP contenente 4 brani autoprodotti, che riscosse un discreto successo tra gli amici e le 'zines, alla cui registrazione partecipò Edodado M. per le linee di basso. Negli anni seguenti la band subì vari cambi di line-up senza mai smettere di comporre propria musica, definendo uno stile che attingeva a piene mani dal thrash e groove metal anni '90, strizzando un occhio al metalcore e al crossover south-americano. L'intensa attività live li portò a suonare in tutta la Sardegna e con le principali bands del panorama underground sardo e non solo: Sadist, Paul Di Anno, Within Your Pain, Holy Martyr, To ED Gein, Skasico, Alcoholizer, Arhithmia, Necromessiah, Devarsteiner, Smashhead, Deathcrush, Chaoswave, Megahera, Burning Ground, No Mercy... solo per citarne una parte. Nel 2008 esce un nuovo EP che mostra al mondo come la band si sia evoluta: Ghosts of Our Time è stato il primo tassello della nuova era della band, con una formazione oramai stabile da un paio di anni grazie all'ingresso di John al basso. Il 2010 iniziano le sessioni di registrazione del primo vero disco della band, ma di li a poco John abbandona la band e subentra Roberto F. Questo ritarda in parte la conclusione delle registrazioni che averrà solo nel settembre 2011. Sempre nel 2011 la band registra il suo primo videoclip ufficiale, pubblicato l'11 settembre. La data non è stata scelta casualmente: le tematiche che la band tratta nelle proprie canzoni riguarda il disagio e la paura che inconsciamente ha pervaso le menti delle persone dopo l'11 settembre 2001, paura che è stata anche coltivata dai media e dalla politica.
Nel Febbraio 2012 esce finalmente "THE AGE OF TERROR" primo vero disco della band, contenente 10 tracce che riassumono tutta la rabbia e la storia di una band che ha fatto dell'underground una scelta di stile.

Attualmente la band sta per pubblicare un EP contenente 4 nuove songs nelle quali appaiono nuove influenze stoner e metalcore, ma senza abbandonare ne rinnegare le origini puramente THRASH e GROOVE.