silent souls - Qualcosa uscito dal gregge/Cenere alla cenere testo lyric

TESTO

QUALCOSA USCITO DAL GREGGE (poesia di ALFONSO PIERRO)


Abbiamo atteso l’incognita della passione
Per ricoprirci di polvere suadente
Ciò che pensiamo
è qualcosa uscito dal gregge
Un gregge che a fatica trova da mangiare
Ma una volta sazio non dimentica
Da dove proviene

Non apparteniamo a nessun pianeta
Il nostro luogo non esiste se non in noi
Alziamo il volume
Ipnotizziamo il corpo
Moltiplichiamo l’anima
Se non è amore
sarà comunque vita

CENERE ALLA CENERE

Non piove ormai da mesi
I campi riarsi vomitano radici
Secche aride e morte

Un altro giorno è sorto
E insieme a lui il sole
Implacabile nel suo fulgore

E la mia gente soffre
E la mia gente cade
E la mia gente muore

E i nervi si ribellano
Le poche forze tese
a una risposta che non viene

E il tempo passa
Preciso inesorabile
Senza portare una speranza

E la mia gente soffre
E la mia gente cade
E la mia gente muore



Vanagloria …
predominio sterile
Fragilità miseria
ed impotenza

Le cifre della
Condizione umana
Di questa razza
padrona di niente

E la mia gente soffre
E la mia gente cade
E la mia gente muore

CREDITS

Qualcosa è uscito dal gregge: Alfonso Pierro/Antonello Cretella Cenere alla cenere: Antonello Cretella

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano Qualcosa uscito dal gregge/Cenere alla cenere di silent souls:

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Qualcosa uscito dal gregge/Cenere alla cenere si trova nell'album Il tempo che scorre uscito nel 2019 per Sciopero Records.

Copertina dell'album Il tempo che scorre, di silent souls

---
L'articolo silent souls - Qualcosa uscito dal gregge/Cenere alla cenere testo lyric di silent souls è apparso su Rockit.it il 2020-04-19 16:44:23

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia