Simone Perrone artista salentino nato 28 anni fa sotto il segno del Cancro, è arrivato al grande pubblico grazie alla sua partecipazione a "The Voice"(team Pelù), ma la sua carriera artistica è già matura e impegnata, nutrita di studi musicali e approfondimenti culturali che si cibano di argomenti classici.
Simone ha un animo profondo ed intimista: in ogni sua canzone si respira un'atmosfera cantautorale che affonda nelle radici musicali italiane ma strizza l'occhio ai suoni nuovi, al cambiamento e alla sperimentazione.
Nel 2007 vince il Cornetto Free Music Festival, apre i concerti di Zucchero e Elio e Le Storie Tese.
Nel 2011 vince l'Heineken Jammin Festival con i "Jack in the Head".
Nel 2013 Simone raccoglie i primi successi come autore: firma infatti due dei brani contenuti nell'album d'esordio dell'artista salentino Antonio Maggio, vincitore della 63esima edizione del Festival di Sanremo nella sezione giovani. La collaborazione si ripete nel secondo album di Antonio, in cui Simone contribuisce fortemente firmando 6 brani dell'album.
Oltre alla sua voce che suscita interesse sin dal primo ascolto, Simone è anche un ottimo musicista (suona piano,chitarra e batteria) Insomma, è un artista a 360°: infatti scrive anche libri. Nella primavera del 2015 è uscito il suo romanzo “Spremuta d'arancia a mezzogiorno”, edito da Lupo Editore e subito dopo si lega contrattualmente ai produttori Michele Cammarota e Paci Ciotola, con i quali sancisce un sodalizio artistico.
Sotto la produzione esecutiva di New Music International, nell'estate del 2015 esce il singolo Il Peggio è Passato, che vede il featuring di Cesko, frontman degli Après la classe.
Si tratta di un brano pop, ricco di contaminazioni musicali che ci porta in un mondo intimo e cerebrale che fa i conti con la realtà.
Dopo un'estate di concerti ed ospitate nei festival italiani e nelle piazze, Simone Perrone è in procinto di uscire con SILVIA NON LO SA, un singolo straordinario e pieno di spunti di riflessione. Il videoclip che accompagna il brano è di grande impatto emotivo e mette a fuoco quel sentimento supremo quale è l'amore e lo riconduce alle difficoltà del vivere quotidiano. Amore, devozione e dramma vanno a braccetto. Un testo struggente, inondato di amore per Silvia che nonostante tutto è in ogni cosa!