Enzo Lofrano, in arte The Agronomist, e Gennaro Suanno, in arte Pastor Flava, nascono nel 1984 in un paesino della Basilicata, Agromonte. I due si appassionano presto alla musica, in particolare all’hip hop. Il paese non offre molto così i primi contatti con hip hop, soul e funk arrivano grazie alla radio e ai vinili scovati tra i vecchi dischi di famiglia. Questo isolamento da scene, fermenti e movimenti fa in modo che la musica prodotta dai due assuma un’impronta non catalogabile in canoni prestabiliti. The Agronomist e Pastor Flava compongono i primi pezzi intorno ai quindici anni per poi iniziare a esibirsi ai festival di paese. Quando arriva il tempo di trasferirsi per continuare gli studi, il duo segue strade diverse: The Agronomist si trasferisce a Roma e Pastor Flava a Modena. Questa migrazione porta con sé una nuova consapevolezza, una voglia di cambiamento che sfocia nella formazione del gruppo Uagliun Ca Smania. Tutto prende forma nel 2003, con The Agronomist nelle vesti di produttore ed mc e Pastor Flava (all’epoca Mr. Cynar U Shkash) unicamente in quelle di mc. Il primo lavoro arriva nel 2004: un demo di sei pezzi, “Ne Vedo 2”, registrato in casa, che riscuote un buon successo e apre delle porte. Dopo questa uscita, i Uagliuns escono dall’ambito regionale e si esibiscono in una serie di concerti in giro per l’Italia. La musica dei Uagliuns è influenzata da diverse sonorità: soul, funk, jazz e un sacco di altri suoni e ritmi non legati alla black music. Allontanandosi dallo stereotipo di gruppo hip hop formato unicamente da mc e dj, i due cominciano ad avvalersi, sia in fase di produzione sia durante i live, di musicisti (trombettisti, tastieristi, bassisti, chitarristi), mantenendo come obbiettivo l'originalità e la creazione di un suono personale. Con la decisione di cambiare nome in Smania Uagliuns, la band accoglie un terzo membro fisso, Gianni Lofrano,“The Ol’ Dirty Trumpet”, coproduttore, polistrumentista e terza voce. Così il 27 dicembre 2008 il gruppo pubblica il primo album, “Rural Chic Revolution”: diciotto tracce che presentano la visione del mondo e della musica da parte dei Uagliuns. Gli sforzi si concentrano sul tentativo di unire contenuti dei testi a dinamica e musicalità dei pezzi. Per quanto riguarda le sonorità, ogni pezzo fa storia a sé: si spazia dall’hip hop al funk all’elettronica con l’apporto di diversi musicisti. I pezzi dimostrano che il gruppo ha uno stile personale e si rivolgono a un pubblico che oltrepassa il giro hip hop. Il disco riscuote consensi da critica e pubblico. Il 28 novembre 2009 i Uagliuns si esibiscono al Meeting delle Etichette Indipendenti a Faenza, dove ricevono il premio Hip Hop M.E.I. 2009, come migliore band hip hop dell’anno. Il 10 gennaio 2011 il gruppo ufficializza il suo ingresso nell’etichetta ReddArmy, in occasione dell’uscita del videoclip cartoon “Compagno di sbronze”, riarrangiato in chiave jazz insieme ai musicisti della band Ascenseur Pour L’échafaud. La band entra a far parte anche del collettivo Soulville, con cui lavora a un progetto che prevede l’uscita di una compilation - insieme ad artisti come Al Castellana,Tony Fine e Donuts - e future collaborazioni. In collaborazione con entrambi i collettivi, ReddArmy e Soulville, nel novembre 2012, il gruppo pubblica in freedownload “Midnight is gone (Pt.I & Pt.II)”, canzone divisa in due “movimenti": due racconti pulp/noir scritti, illustrati e messi in musica dagli Smania Uagliuns. A giugno 2013 arriva il secondo album, “TrogloDigital”, per ReddArmy. Gli Smania Uagliuns producono una miscela psichedelica di hip hop, soul, funk ed elettronica con riferimenti al groove del fermento sotterraneo degli anni ottanta anglosassoni e a quegli artisti che tendono a innovare le armonie e le sonorità della musica black mettendo sempre in conto incroci e commistioni. Un altro album di cui viene subito celebrata l’originalità.

DISCOGRAFIA
Rural Chic Revolution (2008)
TrogloDigital (ReddArmy, 2013)