Una band della madonna.

I SoloPerAdulti sono una band fica a tal punto che, come succede anche per la madonna, molti dubitano della loro reale esistenza (wirklichkeit).

Richiamando una saggezza lunga millenni sulle proprie spalle i SoloPerAdulti, colti e austeri, eccellono nell’arte di infondere ai loro concerti minimalismo e sproloquio. Demagogia e mitologia. I SoloPerAdulti fanno quello che in Italia non vuole fare più nessuno: arte.

I SoloPerAdulti ti sbronzano, ti picchiano, la tortilla ti fàn.

I nemici dei SoloPerAdulti sono: la Congregatio pro Doctrina Fidei, Sandro Bondi, 21 dei 26 cantoni della Svizzera, Luciano Ligabue, tutti quelli che usano “piuttosto che” con valore disgiuntivo, tutti quelli che parlando fanno il gesto delle virgolette con le mani, la natura.

I SoloPerAdulti vantano diversi estimatori celebri:

Barack obama, il quale crede che i panamensi in realtà siano italiani, ama omaggiare la delegazione diplomatica panamense facendole ascoltare dischi dei SoloPerAdulti; i diplomatici panamensi, che notoriamente non sono italiani, non ci capiscono una sega e apprezzano.

José María Aznar tutte le domeniche si pente con il suo confessore per aver canticchiato le canzoni dei SoloPerAdulti; puntualmente ogni lunedì si guarda i loro concerti in streaming.

Sandro Bondi.

Il senato della Repubblica.

La redazione di Avvenire.

Il cardinale Angelo Bagnasco si dice “divertito dall’aspetto gioioso” delle canzoni dei SoloPerAdulti.

Emanuele Severino, a cui però piacevano di più prima.

Il presidente della Regione Marche Gian Mario Spacca, che è genericamente orgoglioso ogniqualvolta scopre che un suo corregionale sa suonare la chitarra.