Descrizione

Una cantina trasformata in studio di registrazione, la Città, avvolta nella notte, è chiusa fuori, con il suo intricato ecosistema di cemento e vicende umane.
Da una bocca di lupo emerge una luce, la Città non dorme mai, qualcuno trasforma la propria energia in musica, plasmando l’onda sonora come fosse creta.
Beat potenti e grezzi spuntano dal sottosuolo come pilastri, a sostenere le altezze eteree di melodie lontane, un’architettura della mente, che trasforma sentimenti in strutture verticali adorne di giardini pensili.
-Slow Light è il nuovo album di Sonambient, cominciato a Torino nell’estate 2014 e poi rifinito e finalizzato nei due anni successivi, durante (e tra) i numerosi live che lo hanno visto girovagare per lo Stivale.
Slow Light, quarto lavoro in studio di Sonambient, è pubblicato dal collettivo Megaphone, disponibile in streaming, digital download e super-deluxe limited-edition CD.

Credits

Produced and mixed by Sonambient, mastered by Alberto Ricca/ Bienoise, released in 2016 by Megaphone music.
Federico Mazzolo/ Ioshi played hi-hats on Don't panic.

-

graphic design by Andrea Buzzi.

Commenti (1)

  • Spiga93 10/01/2017 ore 15:32 @Spiga93

    Progetto interessante, forse a tratti non originalissimo ma sicuramente valido.

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati