Credits

Frutto di un anno di lavoro in studio, "Il Viaggio" segna il ritorno dei Sonohra sulle scene. Album maturo, dalla melodia orecchiabile e ricco di nuove collaborazioni e musicalità ricercate che vanno dal folk al rock fino al britpop. Insomma la voglia di sperimentazione è presente anche in questo progetto!
"Il Viaggio" (per giocare coi termini) in questo nuovo lavoro prodotto da un'etichetta indipendente, comincia con la voce di Diego a cappella in "Corri e non fermarti" per poi sprofondare nel magnifico mondo della ritmica di chitarre acustiche che i due fratelli amano tanto. "Oltre i suoi passi" ha sonorità monumentali ed è un "brano-rivelazione" perché la voce di Luca si esibisce, finalmente, da sola lungo tutta la durata del brano, ad eccezione delle parti cantate con Claudia "Cloe" Sala (cantante palermitana). "Il Viaggio" è scritto da Enrico Ruggieri e nota la partecipazione con gli storici Modena City Ramblers, la canzone ti porta in universo parallelo, il cui ritmo, ti da proprio la sensazione di una "cavalcata" verso terre lontane e mai esplorate. Libertà.
"Il mondo che vorrei" assume i toni di una canzone idealistica, ma comunque "magica" per così dire mentre "Cos'è la felicità" ha un suono che ricorda molto Mark Knopfler dei leggendari Dire Straits.
Insomma è un album che mette a nudo i Sonohra, è un ritorno alle origini, ancora prima della loro partecipazione a Sanremo 2008.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati