Tracklist

00:00
 
00:00

Descrizione a cura della band

Metti un cantante alter ego dell’attore di teatro e tv Giovanni Arezzo di fianco a un beatmaker e dj con un nome intriso di suggestioni, e il risultato è Soulcè & Teddy Nuvolari. Il loro incontro nel 2010 diventa un connubio artistico che già sulla carta, per background e rimandi, rivede gli schemi ideologici del rap. Il primo lavoro del duo è "Cromosuoni EP" (2010) che, distribuito gratuitamente on line, suscita interesse sia da parte degli addetti ai lavori, sia da parte degli ascoltatori amanti di sonorità anche lontane dal rap. "Sinfobie" invece è l'album d'esordio. Un album in bilico tra la canzone d’autore in debito con la tradizione italiana e il versante rap intriso di soul e jazz. Un disco in cui, quando Soulcè fa citazioni cinematografiche – deformazione professionale? -, Teddy Nuvolari risponde campionando alcuni film che si incrociano con i temi del brano in questione. Rap che assume i tratti di poesia intimista, immerso in atmosfere notturne. Con alcuni strumenti classici (tra cui fiati, batteria, pianoforte e archi) che contribuiscono a rendere caldi i suoni di "Sinfobie" senza fargli perdere il loro carattere urbano.

L'album è stato anticipato dall’uscita dei singoli "Giovanni grida solo per la via", tributo al cantautore Mannarino (premiato a MEI di Faenza nel 2010), e "Pupazzo di ruggine". Di entrambi circola un videoclip. Dopo la vittoria di Soulcè & Teddy Nuvolari alle selezioni siciliane di Italia Wave, "Manhattan" - puro romanticismo in nome di Woody Allen - è stato inoltre scelto per la compilation di Italia Wave Band disponibile da luglio tramite XL.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati