Descrizione

Il progetto SPEEDLINER nasce sul Lago di Garda, a Desenzano, nel luglio del 2010 grazie a Matthew Zak, già leader e bassista dei The Oranges.
Insieme a Jimbo (anch’egli ex componente dei The Oranges), Zak comincia a dedicarsi alla nuova avventura musicale, puntando su fonti d'ispirazione come i Cure di “Disintegration”, ma anche i Depeche Mode, Ark, i primi Bravery e i The Killers di “Hot Fuss”, più ovviamente il loro tocco personale e innovativo.
L'incontro con il produttore Fausto Zanardelli (Edipo) avvicina il duo alle registrazioni del primo lavoro sulla lunga distanza “Flash”, edito per Produzioni Dada, etichetta di Edipo, Jules Not Jude, The Churchill Outfit.

IL DISCO

Flash! Estemporanea! Polaroid! Fotografia...che gli Speedliner fossero una band legata all’idea dello scatto del momento era intuibile già dal nome…se poi il nome è in realtà quello di una vecchia polaroid datata 1963 la band non ne fa di certo un mistero.
Vite in istanti e istanti in momenti, scatti in parole e riff sintetizzati in 10 tracce ferme sullo scatto del momento.
“Flash” è una riflessione sull'alienazione quotidiana, sulle crisi interiori e relazionali che spesso esplodono come un fulmine a ciel sereno, ma lancia anche un messaggio di rinascita e la voglia di non commettere gli errori del passato.
Un lavoro che si ispira alla new-wave, al synth-pop e all'indie-rock, il tutto in un mix sapientemente personalizzato dalla band gardesana con il tocco distinguibile del produttore Fausto Zanardelli (EDIPO).
Accanto a brani autoriflessivi e cupi come “Assente” e “Per Te”, ecco i ricordi positivi di “Chilometri di Spiagge” e l'inno d'amore di “Sei”. E ancora la voglia di cambiamento di “Non Basta Mai” e la critica alla società odierna di “La Mia Periferia” (“La Mia Periferia non sa che cosa sia la Città…”).
Un lavoro compatto, ma allo stesso tempo capace di svariare tra le diverse atmosfere che lo compongono, come l'eterno e inscindibile abbraccio tra lo scatto rubato e l’accecante flash che lo precede.


TRACKLIST:
“Precipitare”
“Sei”
“Assente”
“Non basta mai”
“Per te”
“La mia periferia”
“Hai ucciso il sole”
“Chilometri di spiagge”
“Immagini Sbiadite”
“L’America”

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati