Il progetto SPEEDLINER nasce sul Lago di Garda, a Desenzano, nel luglio del 2010 grazie a Matthew Zak, già leader e bassista dei The Oranges.
Insieme a Jimbo (anch’egli ex componente dei The Oranges), Zak comincia a dedicarsi alla nuova avventura musicale, puntando su fonti d'ispirazione come i Cure di “Disintegration”, ma anche i Depeche Mode, Ark, i primi Bravery e i The Killers di “Hot Fuss”, più ovviamente il loro tocco personale e innovativo.
L'incontro con il produttore Fausto Zanardelli (Edipo) avvicina il duo alle registrazioni del primo lavoro sulla lunga distanza “Flash”, edito per Produzioni Dada, etichetta di Edipo, Jules Not Jude, The Churchill Outfit.