Descrizione a cura della band

Ritorna Spiral69, il progetto tra new/dark wave e pop di Riccardo Sabetti. “No Paint on the Wall” è il suo secondo album, prodotto da Megasound e con distribuzione Zebralution/ Megasound. Sono passati quasi due anni dal suo ultimo lavoro, "A Filthy Lesson for Lovers” (2009), nel frattempo qualcosa è cambiato. Come rinchiusa in una stanza senza luce, la musica di Spiral69 esce da una crisalide e diventa più aggressiva con sé stessa. Lacerata da tormentate riflessioni, in quelle che dovrebbero essere le mura di una stanza che serve a capire o fuggire da paure e debolezze, il sound di “No Paint on the Wall” finisce per creare una condensa di undici ballate che sanno di sesso e disperazione. E allora le prospettive cambiano: l'amore diventa una penitenza da scontare, Dio è un nemico, la morte è l'unica via per capire che siamo vivi, il sesso è un’ossessione.
“No Paint on the Wall” è l’evoluzione stilistica e compositiva nata dalla produzione "on the road" dei brani. È durante il tour…

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati