Post-punk-noise band dalla provincia di Udine

LINE UP: Arrigo Cabai – chitarra & voce Alberto Rainis – chitarra Jean Luc Beorchia – batteria

Gli STAYER nascono in provincia di Udine nel 1999 dalle ceneri di Vitriola e Hurlyburly. Il trio, due chitarre e batteria, sviluppa il suo suono a partire dalle influenze noise-rock per arrivare a strutture più aperte e improvvisative, ed approdare quindi ad una decisa forma canzone, un complesso mix tra il noise chitarristico americano anni 90 e il post-punk britannico anni 80.
Del 2008 il primo full length “Better Days”, album che muoveva in uno scenario urbano sin dall’immagine di copertina, con un gusto per gli spazi sia fisici sia interiori, registrato a Ferrara e prodotto da Teho Teardo, tra i maggiori esponenti dell’industrial e del noise italiano, nonché celebre autore di colonne sonore cinematografiche. Nel contempo il progetto “VV.AA.reworkingSTAYER”, che ha coinvolto artisti italiani ed europei in un processo di remixaggio e rielaborazione di materiali già editi della band.
Nel 2012 la pubblicazione di nuovo materiale inedito con “Dirty E.P.”, anticipazione del prossimo album.