Descrizione

Nel Tempo di Ogni Cosa è un disco che racconta di cosa significhi vivere il nostro tempo da un punto di vista strettamente personale e sincero.
Nel Tempo di Ogni Cosa è anche il “voler far accadere" qualcosa, il ritagliarsi dei momenti per scrivere, registrare, provare ed esprimersi in un contesto che ci fa perdere la bussola ogni giorno.

E' un album nato “in cameretta”, con la semplicità di una chitarra acustica, un pianoforte, batterie programmate ed un Pc.
Per questo album abbiamo scelto di non vedere la sala prove fino a molto avanti nella produzione, seguendo un procedimento moderno. Abbiamo seguito un approccio più da autori che da band, un approccio più intimo, personale e adatto ai temi che volevamo trattare.

In questo disco non si sente l’euforia di un ragazzino ventenne che esce a fare casino, abbiamo 30 anni e di questo il disco ne risente. È un album che si apre con tematiche di rabbia, non adolescenziali ma di pancia, passa attraverso alcuni pezzi-fotografia e passaggi riflessivi, e che si chiude con un buon auspicio.

Il nostro sound è un continuo gioco in bilico tra rock e pop, una cosa naturale che deriva dalla musica che amiamo, che ascoltiamo e che ci ha ispirato determinati modi di scrivere e di cercare il suono.
Strizziamo l’occhio a qualcosa di inglese, siamo vittime degli anni 90 ma siamo sempre curiosi e adoriamo tutta la nuova scena cantautorale ed Indie Italiana, da Niccolò Fabi ai Ministri, Da Brunori a Motta etc... Da qui vengono fuori le nostre basi musicali, come se fosse stato un disco fatto per tirare fuori un suono, non per costruirlo. Un po’ come uno sculture che tira via il superfluo ed emerge il pop, il rock, l'elettronica, rivelando il nostro sound. Pensiamo sia riconoscibile facendo capire chi sono gli Stereo Gazette

Credits

Pubblicato ed edito da Orzorock music come il precedente lavoro.
Prodotto, registrato e mixato da Cristiano Sanzeri presso lo studio "Giardini Sonori" di Piacenza.
Masterizzato da Giovanni Versari "La Maestà studio"
Voce - Alessandro Gazzola
Basso - Raffaele Boledi
Tastiere, Piano e Synth - Filippo Schiavi
Chitarre - Roberto Selvatici
Batteria - Riccardo Dallagiovanna

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati