Leggi la recensione Video in questo album (1)

Descrizione a cura della band

Nuovo lavoro in studio per gli Stratten, progetto guidato da Nicola Bagnoli, musicista, compositore di colonne sonore ed attualmente impegnato anche come tastierista con Gli Avvoltoi e da Alessandra Reggiani, cantante e autrice.
Il singolo, stampato in 7" a 45 giri in edizione limitata è un omaggio ad un immaginario vintage che ha da sempre caratterizzato la formazione bolognese e vede la partecipazione di uno dei maggiori esperti di Hammond in Italia, Sam Paglia.
L'artwork di copertina riproduce fedelmente un'opera originale dello street artist Andrea Tarli.
"Dou Dou Dou Dan", cantato in francese, riporta la mente a certe pellicole 70's, e anche la scelta di utilizzare la batteria elettronica pre-programmata della tastiera è ovviamente molto particolare, così come quella di Nicola Bagnoli di non suonare una singola nota in tutto il disco, nonostante ne sia la mente.
"Distratto Ma Però" si pone poi come B-side ideale, una cover di un brano di Peppe Voltarelli a sua volta riadattata in chiave lounge, termine forse abusato negli scorsi anni, ripreso qui nella sua versione originaria, di musica "easy listening".
Gli Stratten hanno all'attivo due album con Vincenzo Bagnoli autore dei testi, "33 Giri Stereo LP", datato 2004 e "Bologna '67/'77" , concept album pubblicato in vinile e CD da New Model Label nel 2012.

Credits

Nicola Bagnoli - concept
Sam Paglia - Rhodes, Minibasso Busillacchio, Farfisa Vip61 Drum
Alessandra Reggiani - voce
Christian Canducci - rullante

Registrato e mixato da Alfredo "Epi" Gentili - presso il Go Down studio
Dou Dou Dou Dan - Bagnoli, Reggiani, Pagliarani, Canducci
Distratto Ma Però - Voltarelli - Finazzo

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati