Tepezé - Ascolta e Testo Lyrics Oltre La Siepe

Brano

00:00
 
00:00

Credits Oltre La Siepe

Tepezé

Testo della canzone

Qui seduto coi miei versi,
lingue aperte sull'eternità
a te dedico il mio canto,
che mi strazia.
Perché già sul letto giace
l'uomo audace che ti sazia,
le sue braccia fanno breccia
nella tua verginità.

Uomini ignoranti con braccia più possenti
affollano il pianeta, affondano coi denti
il pasto e poi gli avanzi; la loro fame nera
respiro mi concede solo a tarda sera.
Uomini o soldati, in fondo la fortuna
dà gambe a chi combatte e a chi guarda la luna
gobbe sulle spalle e di questo mio fardello
io porto il peso grave, che dorme sul mio collo.

Le mie fantasie,
che vivono da sole,
vivono da sole,
si nutrono di poco,
si perdono nel gioco,
mi lasciano nel fuoco
e vivono da sole
e vivono da sole.
Danzante poi la sete
mi dona notti inquiete
e nel sogno va
e nel sogno va.

Sono stanco di sperare
come fan gli esseri umani;
a te che senti io racconterò
dei tradimenti.
Da quel buio tra le stelle
nei silenzi mi tormenti,
quando cerco la tua mano tu
ti allontani.

Dal monte alla collina, dal prato oltre la siepe
il nome di una donna disegnerà di crepe
la tela di un ricordo, quel vecchio canzoniere
su cui di notte curvo provavo il mio potere.

Le mie fantasie,
che vivono da sole,
vivono da sole,
si nutrono di poco,
si perdono nel gioco,
mi lasciano nel fuoco
e vivono da sole
e vivono da sole.
Danzante poi la sete
mi dona notti inquiete
e nel sogno va
e nel sogno va.

E spenta la fiamma, vaghi colori inseguono la tua
ombra, ti avvolgono Silvia, brillano,
si accasciano, incalzano al tuo viso, ti strappano via,
ed io non oso più guardarti.
Ma dov'è la tua voce, che annoda degli altri le
grida, le porta al silenzio?
Ma dov'è la mia forza? Opprime una morsa, lo so.

Ritornerò da solo sul nero dell'inchiostro,
convento di clausura di cui non trovo il chiostro,
ma il buio della stanza presenta una finestra
e l'urlo dalle dita vola a te, o ginestra.

Le mie fantasie,
che vivono da sole,
vivono da sole,
si nutrono di poco,
si perdono nel gioco,
mi lasciano nel fuoco
e vivono da sole
e vivono da sole.
Danzante poi la sete
mi dona notti inquiete
e nel sogno va
e nel sogno va
e nel sogno va
e nel sogno va.

Album che contiene Oltre La Siepe

album Possibilità - TepezéPossibilità
2013 - Progressive, Pop, Alternativo
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati