Evil Flatmates

Evil Flatmates

The Blues Against Youth

2019 - Country, Blues, Garage

Descrizione

“Evil Flatmates” traccia un solco inedito nella produzione di TBAY e si dirige verso nuovi territori. Sebbene la matrice country/blues resti presente, Gianni TBAY si concede occasionali incursioni fuori dalla sua comfort zone con risultati imprevedibili e spiazzanti. Jelly Boy, il malvagio clown ingoia- spade è in copertina che si ingozza di lame, il suono è grasso e oscuro, le atmosfere sono in costante cambiamento, ombra e luce si rincorrono, il passato e il futuro ancora una volta si fondono l’un l’altro e il mix generale evoca i fantasmi di autostrade, stazioni di servizio e rotaie ferroviarie.

Scritto e composto da Gianni TBAY (voce, chitarra, footstomp) e arrangiato assieme a Stefano Isaia (Movie Star Junkies, Lame) alle prese con batteria, percussioni e cori. Una live session che viene impressa su nastro da Manuel Volpe al Rubedo Recordings di Torino e il risultato sono dieci nuovi brani originali targati TBAY. Altri amici musicisti partecipano alle registrazioni: lo stesso Manuel Volpe (basso), Victor Sbrovazzo dei Dirty Deep (armonica), Craig Bjerring aka Oldseed (cori) e poi altri due membri dei Lame: Maria Malloy Moya (cori) e Massimo Scocca, che si cimenta in uno dei suoi rumorosissimi assoli di chitarra.

Credits

CREDITS:

Tutti I brani composti da Gianni TBAY

Tape-recording session:

Gianni TBAY – Voce, chitarra, grancassa, charleston
Stefano Isaia - Batteria, percussioni, cori

Ospiti:

Manuel Volpe - basso
Maria Malloy Mayo - cori
Victor Sbrovazzo - armonica
Massimo Scocca – chitarra su "Injectors"
Craig Bjerring - cori

Registrato e missato da Manuel Volpe al Rubedo Recordings, Torino.

Master di Tim Warren

Pubblicato da Annibale Records, 2019
annibalerecords.com

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia