Descrizione a cura della band

Se in Cracking the Whip il viaggio era stato tutto interiore, Glue riflette la concretezza di chi vuole fermarsi a respirare mettendo a disposizione una precisa chiave di lettura dell’eccentrico mondo del Tribraco. L’amalgama dei viaggi, fisici e mentali, del gruppo si è trasformata inevitabilmente in musica. Stavolta l’ascoltatore può fissarsi in testa una mappa ben precisa. Non per niente il nuovo lavoro è stato presentato proprio in viaggio, durante il Music and Miles Tour con i Neo, tra agosto e ottobre 2010, suonando in 38 città statunitensi (13.000 km in 50 giorni).

Si parla innanzitutto di una musica, che attraverso la destrutturazione di forme classiche e senza lasciare niente al caso, prende i suoi cliché (dalla dodecafonia ai richiami a Petrushka) e li incolla al jazz rock di casa, all’improvvisazione e a ciò che riesce a raccontare per immagini. Così, senza bisogno di parole, tra storie, aria rarefatta, articolazioni ironiche, malinconiche e sfrontate i Tribraco suonano l…

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati