Leggi la recensione Video in questo album (1)

Descrizione

Il nuovo “disco” dei “TRISTEMA” contiene 12 tracce, ognuna contenente un pensiero ben preciso, il cui concetto ispiratore resta legato alla “violenza morale” praticata ogni giorno dall’Azione Politicizzata delle Multinazionali, confezionata ad hoc attraverso le azioni di Marketing dei Media.
Esorcizzare questo tema è stato l’obiettivo principale dell’artista spagnolo “FEILDEUS”, impegnato nella realizzazione “Grafica” del “Disco” :
all’interno dell’Artwork viene raffigurata una ragazza “indotta” a nutrirsi di “cibi animati intenti a fuggire per salvarsi da tale destino…”, rappresentando appunto la mortificazione quotidiana che l’uomo subisce del proprio “libero arbitrio” nella realtà odierna.
Brani come “La Penisola che non c’è”, esibita con la partecipazione straordinaria dei “FUOSSERA”, “L’Impercorribile”, “Vortice”, “Maryland” e lo stesso brano contenente il titolo del “disco” “Dove tutto è possibile” incarnano “senza filtri” questo messaggio con l’invito a “svegliarsi da un brutto sogno”.
Sono presenti nei testi forti richiami al sentimento dell’amore, seppur rappresentati con un ottica strettamente personale in quanto ispirati al proprio vissuto, in brani come “Nel silenzio”, “Immagini riflesse”, “Costanze”.
Quest’ultimo brano, con melodia e tematica ispirata alla “Lacrimosa” di “MOZART”, nasce immaginando la storia di Amadeus e sua moglie “Constanze”.
Il brano “L’eclissi”, realizzato con le partecipazioni di artisti quali “Francesco Citera” (fisarmonica), “Paola Salurso” (voce), “Rocco Basile” (basso) e “Marco Bruno” (batteria), narra della storia di due amanti in lotta con la clandestinità di tale rapporto.
“Tra gli spazi della mente” resta un brano di natura metaforica, con riflessioni strettamente interiori e, pertanto, personali.
"L'assenza (Roses and thorns)" è uno dei brani più attesi del nuovo Disco, i “Tristema” colgono un’occasione “unica” : la “Voce” di uno dei più grandi artisti della scena “Rock Internazionale”, “DANIEL GILDENLOW”, cantante e fondatore della band svedese “PAIN OF SALVATION”. Il testo del brano è scritto dal cantautore Inglese “Daniel Zappi”.
Il nuovo Disco dei “TRISTEMA” esce intenzionalmente da ogni schema, pur conservando le caratteristiche della “musica d’autore”, sperimentando diverse sonorità, e “spingendo sul pedale dell’emozione”.
Pop, rock, elettronica, classica, folk, e prog ispirano i suoni, le melodie ed i riff del nuovo “Disco”, etichettabile con alcun genere, bensì come “MUSICA”.
Chiunque “La” ami troverà quel che cerca in “Essa”.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati