"Le canzoni di Trivo sono ciò che farebbe Lynch se scrivesse musica" (cit.)

Trivo, aka Rocco Triventi, è nato a Foggia nel 1977. All’età di 11 anni Inizia a registrare canzoni-collage coniugando rumori e generi apparentemente lontanissimi come il rap e la new wave, l’hard rock e la dance, il fruttivendolo che sponsorizza i suoi affari e il cane che abbaia, telenovelas brasiliane e il martello pneumatico dell’operaio sotto casa… Nel 1994 compra una chitarra e inizia ad autoprodursi una decina di cassette demo (con vere canzoni) che regala agli amici. Dopo alcune esperienze come cantante in formazioni locali, una decina di demotape e due cd registrati con nomi di fantomatiche ghost-band, nel 2008 fa uscire “Emoterapia”, prima raccolta di canzoni sotto il nome di “Trivo” registrato con etichetta “Creative Commons”. Ama definire la sua musica “minipimerock” o “heavy mental”. Oltre a -non- essere un musicista polistrumentista, Trivo si è divertito anche a essere fumettista, pittore, fotografo, regista, scrittore, scultore, poeta, grafico, dj, inventore di cruciverba, aforismi, giochi di parole, giochi di società…

Ultimi articoli su Trivo