Descrizione a cura della band

“Governo Laser” è il secondo album dei Tubax ed è stata un'esperienza completamente differente
dalla registrazione del primo cd. Mentre “Il mondo stava finendo” è stato registrato in cima a una
montagna innevata, in pieno inverno, l'acqua congelata nei tubi ma soprattutto a presa diretta,
Governo Laser è stato concepito da subito in maniera opposta, con suoni potenti e attuali e
l'intento di mantenere l'empatia e le vibrazioni che la gente riconosce nei live.
Si potrebbe dire che abbiamo deciso di investire e alzare la qualità. Per fare questo ci siamo
affidati a Giacomo Di Paolo, bolognese professionista in materia di registrazioni, registrando a
tracce separate gli 8 brani del disco, il tutto all'interno di un garage, per l'occasione allestito come
lo studio di registrazione di Steve Albini, utilizzando per la prima volta l'ausilio del "click", ovvero
l'incubo della traccia fantasma, esperienza mentalmente massacrante, al limite di un autistico
masochismo ma veramente efficace vedendo il risultato, anzi sentendolo. Non meno importante è
il fatto che Giacomo Di Paolo conosca i Tubax da sempre, sia umanamente sia come musicisti:
questo ha reso molto più semplice la realizzazione e l'incisione su disco delle idee della band e
della loro musica.
Le incisioni si sono suddivise in 3 sezioni da circa un mese l'una con altrettante pause. Durante
questo periodo di registrazioni si sono incrociate le collaborazioni di Comakid e Francesco
Giovanetti, che è ora componente fisso del gruppo. Il lavoro è stato concluso dallo studio
bolognese Alpha Dept, con mix e master per mano di Andrea Suriani. Governo Laser per i
Tubax è un progetto ambizioso, dove tutte le persone coinvolte sono riuscite a migliorarlo
mettendoci cuore e passione.
Tutto il concept dell'album si articola su più livelli e coinvolge artisti e professionisti degli ambiti più
diversi: il progetto grafico, prodotto e ideato da Giacomo Schirru Manca, è stato perfettamente
recepito dal grafico e illustratore Bad Mandala che, conoscendo da sempre il gruppo, riesce a
codificare e riprodurre visivamente le idee dei Tubax, mentre la realizzazione del cd in versione
pop-up, è stata affidata a Giovanni Lafrate.
Un filo rosso lega i brani alle immagini auto-replicanti e vorticose di Bad Mandala: strutture che
sfuggono ed emergono allo stesso tempo, visioni distopiche e fantasmagoriche richiamano le
suggestioni che hanno ispirato anche il precedente album.
Specchio della nostra società, frenetica, impulsiva e senza regole, Governo Laser vuole essere
un album astratto, genuino, solido, 'na pizza a mano aperta, un po' folle ma allo stesso tempo
sentimentale: un'incudine, una fondina, un orgasmo; animalesco ma nel senso di istintivo, perché
prodotto dall'ignoranza musicale e quindi dal profondo. In Governo Laser c'è la fotta, un sacco di
energia, un'eruzione di idee, magma inarrestabile: appassionato, epico, futurista, beffardo,
frenetico da non stare mai fermi ...che ti vengono i brividi, diabolico, angelico, rituale e soprattutto,
per i Tubax, stupendo!
BIOGRAFIA
I Tubax nascono nel 2007 quando, orfani di progetti musicali precedenti, decidono di unire i loro
stili. Nel 2008 incidono il loro primo demo nello studio Magazzeno Bis, headquarter della
Trovarobato. Etichetta che li chiamerà a rappresentare il progetto “Tutta Roba Marca” sul palco di
Indipendulo in occasione del M.E.I., dove entreranno poi in contatto con Megasound.
Nel 2009 la band partecipa al concorso nazionale MArtelive, aggiudicandosi il secondo posto e
nello stesso anno il videoclip della palindromica “I topi non avevano nipoti”, realizzato dalla troupe
friulana. Nonnetto coatto giga bar Taboga 20, vince il “45 Giri Film Festival”.
Nel corso degli anni i Tubax hanno condiviso il palco con alcuni gruppi di spicco del panorama
underground come: Calibro35, LNRipley, Aucan, Mariposa, Testadeporcu, Appaloosa e molti altri.
Tra suggestioni visive ed emotive che fanno muovere, colonne sonore di tempi, spazi e storie, “Il
Mondo Stava Finendo” è anche un invito esplicito a registi, video maker e “intrippati di tutto il
mondo”, come dicono i Tubax “perché la storia continua ed ha tanto da raccontare”.
Tra il 2011 e il 2012 insieme al manager Davide Cardea fanno più di 60 date negli USA in due
anni,
incontrando musicisti fenomenali in alcune delle città come New York o Chicago.
Nel 2013 partecipano a Mach&Fuse sul palco del Vortex di Londra e successivamente partono per
il tour europeo, Inghilterra, Polonia e Italia insieme a WSP (ING) e OWLS (POL).
Contemporaneamente iniziano le registrazioni di Governo Laser, il cd verrà realizzato nel giro di
7/8mesi, registrato da Giacomo Di Paolo e mixato-masterizzato da Andrea Suriani.
Nel 2014 scoprono in Russia un piacevole e inaspettato amore per il loro genere, una grandissima
esperienza destinata a ripetersi.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati