Leggi la recensione Video in questo album (2)

Descrizione a cura della band

Dopo l’esordio del 2009 con “The First Moon” e il secondo album del 2012 “Colors” è in uscita il terzo lavoro dei Two Moons “Elements” che rappresenta un'evoluzione nel percorso della band nelle sonorità, nella vision e nella cura degli arrangiamenti.


16 gennaio 2014 – In uscita nei maggiori music store on line “Elements”, il nuovo album dei Two Moons, band con base a Bologna, che oggi continua il progetto iniziato nel 2009 con l’Ep “The First Moon” e continuato nel 2012 con il lavoro “Colors, che ha fornito alla band la chiave per la maturazione del progetto, capace di evolvere certe influenze eighties per rendere il sound ulteriormente personale.

“Elements” in un primo momento può disorientare, ma riesce progressivamente a caratterizzarsi e ad assumere un senso logico d’insieme. Dieci le tracce per l’album che ha il sapore di un rinnovato esordio per la ricerca sempre più accurata, la cura del suono e degli arrangiamenti e per il sound un equilibrio perfetto tra la darkwave, il postrock con uno sguardo apertissimo a sonorità elettroniche.


Un lavoro complesso, oscuro, intriso di abbondanti ed intensi suoni elettronici, a tratti assolutamente futuribili. Un sound sintetico a volte quasi asettico, ma anche sorprendentemente, sontuoso e pieno.

Gli elementi che caratterizzano i titoli dei brani non si riferiscono solo, come potrebbe essere facile intuire, ad elementi naturali (neve, pioggia, foglie ecc.), ma all’essenza e alle suggestioni che ognuno di essi può richiamare alla mente. Gli occhi attenti della natura (come visivamente espresso nell’opera di copertina dell’artista Paula Braconnot) creano suggestioni facendo riaffiorare in chi ascolta le emozioni nascoste connesse alla relazione natura-anima.


“Elements" è un disco corrosivo, da ascoltare e metabolizzare”, commentano i Two Moons, “un disco dalle tematiche inquiete, che raccontano i turbamenti, le rabbie, i dolori e i sentieri della malinconia umana. Un dialogo con se stessi mentre il mondo si sgretola tutto attorno, quindi anche estremamente attuale”

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati