Ubu Khan Klan - La Peste (In Europa) testo lyric

TESTO

Il vecchio al balcone che spara ai gommoni
La donna è immobile se le spezzi i talloni
Topi per strada per l'intifada
Nei pomeriggi d'amore con la figlia malata

Non ci sei più
Ma al tuo posto ci sei sempre tu

Ancora un altro muro, su cui scriversi: fanculo
Bambini deformi poveri d'uranio
Banchieri nel latte, biscotti nei forni
Ma se viene la guerra, poi tornano i conti

Te ne sei andata
Perché all'amore è preferibile battere per strada

Siam tutti fratelli, nelle schiene lunghi coltelli
Nella notte dei cristalli, ballavamo l'alligalli
Disoccupati dentro i caffè
Ma io sono nervoso e prendo te.

Mi piaccion le feste, ma non ci vado
Se viene la peste
E se scoppia la peste
E se viene la peste
In un'autobomba del Mossad.

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano La Peste (In Europa) di Ubu Khan Klan:

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone La Peste (In Europa) si trova nell'album Ritorneremo prima o dopo uscito nel 2019.

Copertina dell'album Ritorneremo prima o dopo, di Ubu Khan Klan

---
L'articolo Ubu Khan Klan - La Peste (In Europa) testo lyric di Ubu Khan Klan è apparso su Rockit.it il 2020-01-18 18:16:07

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia