Leggi la recensione Video in questo album (1)

Descrizione a cura della band

Gli Ultraviolet Makes Me Sick ritornano con “Stuck in the room full of mirrors”, sintesi di atmosfere desertiche, pulsanti e strumentali dal gusto squisitamente vintage, con un richiamo preciso ai seventies e dalle parti vocali esili ed emotive dal chiaro gusto pop, che raddrizzano una deriva freak verso un territorio sospeso tra la psichedelia e la forma canzone. Una formazione che nelle sessions di registrazione si allarga da trio a macchia d’olio inserendo voci, bassi e contrabbassi, tastiere ed elettronica analogica oltre alle più disparate seghe musicali, per un piccolo ensemble che ha costruito il proprio suono nell’ “infuocata” stanza degli specchi presso l’Ortosonico di Pavia.
Registrato da Gianmaria Aprile (Uvmms) e mixato con l’aiuto di Lorenzo Monti (Milaus), il cd è stato finalizzato ad Amsterdam da Zlaya (zlayamusic.com), fotografando nelle tracce un suono caldo, acustico dal gusto jazz/rock. Forse la prima produzione di uvmms lontana dall’incisione in presa diretta con soli tre elementi del primo album e che rappresenta la sintesi, o meglio un’ulteriore tappa di un percorso di ricerca partito dalle ceneri del post-rock per giungere oggi ad un suono strutturato a layer dal gusto free e dai colori accesi, costantemente sospeso fra il “dritto e il rovescio”

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati