Si tratta di "punkabaret", alternanza funzionale di musica dinamica (non necessariamente sempre rumorona, anzi) e teatro da strada, animazione, gag + o - improvvisate).