UTVEGGI - Mutaforma testo lyric

23/01/2017 - 05:00 Scritto da UTVEGGI UTVEGGI 1

TESTO

MUTAFORMA

con questa pelle non dormo più

da stasera questi folti capelli diventeranno piume taglienti
la bocca chiusa in becco si apre lentamente
io se asino dovessi finire, l’alito in faccia vi spetta
la pelle dura più del bastone che si abbatte

da domani questi occhi appuntiti diventeranno specchi crepati
le ali chiuse al petto si aprono all’istante
io se acino dovessi finire, il vino in faccia vi spetta
il mosto puro più della vigna che avvizzisce

senza sella o gabbia, libero - in fronte il cattivo esempio
spilla spilla rabbia e spirito, inspido perditempo

io non ho nulla da spartire, nemmeno la pretesa di sentire
è olio crepitante nelle torce, umanità che si contorce

la pelle pizzica un po’- le dita formicolano
i denti tartagliano - le pupille rimbalzano
il petto si gonfia - la spalla s’inarca
la lingua si ottunde - la gamba si snoda
il naso s’incurva - il mento si sbrina - il respiro s’ingrossa - la guancia caprina
le ossa di tufo - i polmoni di spugna - i polsi di vetro - gli occhi del

coniglio

CREDITS

Musica: G. Montalbano | Testo: G. Montalbano, V. Mirone

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano Mutaforma di UTVEGGI:

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Mutaforma si trova nell'album ALTRI MONDI uscito nel 2016 per Almendra Music.

Copertina dell'album ALTRI MONDI, di UTVEGGI

---
L'articolo UTVEGGI - Mutaforma testo lyric di UTVEGGI è apparso su Rockit.it il 2017-01-23 05:00:22

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia