Valery Larbaud l'impotente Ascolta e Testo Lyrics

Brano

Ascolta su: Apple Music Amazon Music Tidal
00:00
 
00:00

Testo della canzone

L’ IMPOTENTE

Uomini vili, goffi, stipati
nell’unico paese che ha forma di stivale
e si lascia calpestare senza nemmeno urlare!
Nell’unico paese che ha forma di stivale:
io che non ho
scarpe adatte a marciare
non posso che farmi scudi
con le pagine dei libri
che incendiano la gola fin dal titolo.

Impotente io
Foglio bianco
Sopra cui disegni il tuo
Disegno folle di potere
Folle potere

come quel foglio io
mi trovo addosso i segni che non vorrei,
Ma non so
Cancellar da me
Ma non so
Cancellar da me

Dimmi? Di me che cosa farai?
Quando avrai finito
mi lascerai sul tavolo
tra vecchie idee e parole
che non hai detto mai.. non hai detto mai…..?

Parli di prodotto ma
il segno che mi resta è il meno,
la somma te la tieni tu! La somma te la tieni tu!
Prega pure e accendi il cero,.
viene bene per l’ innesco.
Nel tempo che mi togli si fa
breve la corsa della scintilla verso te

Fino a dove ti spingerai per far di me
un uomo a tempo determinato?!

SOLO Per crederti eterno soltanto tu
Solo Per crederti eterno soltanto tu!!!!!!
Solo tu! Soltanto tu!

E Dimmi di me
che cosa farai
quando avrai finito
mi lascerai sul tavolo
tra vecchie idee e parole che non hai detto mai
non hai detto mai…



Album che contiene l'impotente

album Il terzo principio della dinamica Valery Larbaud
Il terzo principio della dinamica 2011 - Cantautoriale, Rock, Alternativo Venus Dischi

Vai all'album Vai alla recensione

Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Pannello

    La musica più nuova

    Singoli e album degli utenti, in ordine di caricamento

    vedi tutti
    Cerca tra gli articoli di Rockit, gli utenti, le schede band, le location e gli operatori musicali italiani