album Sperimentalist - Vic Petrella

Vic Petrella Sperimentalist

compra

(R)esisto Distribuzione 2020 - Sperimentale, Metal, Post-Rock

Tracklist

Ascolta su: Apple Music Amazon Music Tidal
00:00
 
00:00
Leggi la recensione Video in questo album (1)

Descrizione a cura della band

L'EP d'esordio di Vic Petrella, unisce il post-rock a sonorità elettroniche, ambient e sinfoniche in un’ottica sperimentale, come dimostrato dal nome “Sperimentalist”. La volontà di alternare parti cantate ad altre recitate, così come la commistione di più lingue è in linea con lo sperimentalismo e con le atmosfere a tratti stranianti che l’artista insegue e persegue allo scopo di innovare e stupire.
Il disco si compone di quattro brani, riguardanti tematiche differenziate, particolarmente sentite dall’autore.
Il primo brano “Red Zone”, è stato scritto durante la quarantena imposta dal lockdown ed ha come tema la tragedia del virus. L’obiettivo è quello di creare una sorta di “manifesto” o documento storico da consegnare ai posteri, grazie alla selezione delle frasi ritenute più iconiche, dei capi di governo di diversi paesi durante la pandemia.
Segue il secondo, dal nome “Under The Stars”, primo singolo estratto. Il tema riguarda la piccolezza dell’essere umano rispetto all’immensità dell’ universo, in un’ottica sognante ed astratta, come suggerito dalle atmosfere ricercate dalla musica. L’incertezza del futuro si lega alla sfera onirica dell’animo umano e si interroga su di essa, ritrovando un senso di identità nella stessa sostanza umanita.
Il terzo brano “Historia Magistra Vitae”, prende il nome da una celebre frase latina secondo cui si dovrebbe imparare dal passato. Il proposito di questa canzone è quello di muovere una denuncia alla società attuale, contro la tendenza alla riduzione delle ore di storia e di storia dell’arte nelle scuole e dunque nelle nostre vite. Propone inoltre una riflessione su quella parte umana che ritrova nel passato il suo essere e dal quale non può prescindere.
Chiude il disco l brano “Nature”, un inno a madre natura, in un’ottica devozionale e di rispetto. La bellezza del creato si declina nelle stagioni e nei paesaggi. È dovere dell’uomo ricongiungersi con essa.

Credits

Registrato e mixato da Michele Guberti presso il Natural HeadQuarter Studio
Prodotto da Massimiliano Lambertini, Michele Guberti e Vic Petrella
Videoclip realizzato da Ilaria Passiatore
Distribuzione (R)esisto

Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Pannello

    La musica più nuova

    Singoli e album degli utenti, in ordine di caricamento

    vedi tutti
    Cerca tra gli articoli di Rockit, gli utenti, le schede band, le location e gli operatori musicali italiani