I Victim Of Illusion nascono a Torino nell'estate 2010 dalla collaborazione tra Piero (chitarra) e Paolo (voce). La band si ispira a gruppi quali Porcupine Tree, Tool, Massive Attack, Sigur Ros e Radiohead e il genere spazia tra il rock e il progressive. Le iniziali sessioni di improvvisazione danno origine ad una dozzina di brani che vengono lavorati e definiti nei mesi successivi, periodo nel quale entra in formazione Luca (basso). All'inizio del 2011 la band si concentra sull'arrangiamento di 5 brani e iniziano, così, le sessioni di registrazione nello studio personale di Piero. La mancanza di un batterista in formazione ci spinge a chiedere a Diego Franchino, batterista dei Pulseve (pulseve.com) e amico di lunga data, di registrare le parti di batteria. Il 13 ottobre 2011 esce il primo lavoro "What senses blow away" interamente registrato, mixato, masterizzato e prodotto dalla band.

Dopo un periodo di concerti, i Victim Of Illusion si dedicano alla produzione del secondo disco, "Oxideyes", che esce il 1 marzo 2014. Il disco è ricco di nuove sonorità ed è un po' più "duro" rispetto al precedente.

I Victim Of Illusion stanno attualmente preparando il nuovo live show dopo l'ingresso del nuovo batterista Danilo Saccotelli.

Victim Of Illusion: Piero Giaccone - chitarre, synth, programmazioni; Paolo Gurlino - voce e cori; Luca Imerito - basso: Danilo Saccotelli - batteria