Virginiana Miller - Venere Nettuno Belvedere testo lyric

TESTO

E il vecchio non viene pi? col bastone a dividerci il mondo
noi non diamo risposte su chi stia godendo di pi?:
sono discorsi tra parentesi questi nella noia immortale.
"Caccia ti prego questi randagi"
"Scatta una foto a queste cabine".
Vedo i tuoi fianchi e torno da te
apri le gambe che adesso io ti prendo o quasi...
si ci sono cani sulla spiaggia, libeccio
padri che giocano con i loro bambini e tu fra le braccia
col vento le nuvole giungono a noi poveri cristi
portate da un dio che dalla coppa piove il piacere
di dimenticare le cose di ieri
quando tu, fra le braccia mie ci stavi e c?eri...
Vedo i tuoi fianchi e torno da te
apri le gambe che adesso io ti prendo
o quasi...

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano Venere Nettuno Belvedere di Virginiana Miller:

Questo brano è stato inserito in alcune playlist dagli utenti di Rockit:

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Venere Nettuno Belvedere si trova nell'album Gelaterie Sconsacrate uscito nel 1996 per Gibilterra records, Venus Dischi.

Copertina dell'album Gelaterie Sconsacrate, di Virginiana Miller
Copertina dell'album Gelaterie Sconsacrate, di Virginiana Miller

---
L'articolo Virginiana Miller - Venere Nettuno Belvedere testo lyric di Virginiana Miller è apparso su Rockit.it il 2012-05-28 12:28:38

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia