Vittorio Cane - Mestiere testo lyric

TESTO

Music audio by Vittorio Cane performing ‘Mestiere’. (P)&(C) 2005 Innabilis.


Vittorio Cane - Mestiere
(lyrics & music: Claudio Cosimato)

non puoi pretendere
100 lire al mese
se non sai fare bene
il tuo mestiere

devi pulire tanto per iniziare
organizzare ma la tua testa pensa al mare
devi pulire ma la tua testa pensa al mare

ma è certo che non sai
quante volte son finito
a sfiorare per un attimo
il paradiso

che ti devo dire
sono qua di nuovo ad imparare
che dovrei pensare
forse è tutto di nuovo da rifare

e non puoi non vuoi
so io bene il mio mestiere
non puoi non vuoi

ma è certo che non sai
quante volte son finito
a sfiorare per un attimo
il paradiso

mi lascio andare
tendo a ricominciare
paese vicino
io mi allontano

e posso scrivere
che da lontano è più interessante
da lontano sono più distante

ma è certo che non sai
quante volte son finito
ma è certo che non sai
quante volte son finito

ma è certo che non sai
quante volte son finito
a sfiorare per un attimo
il paradiso

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano Mestiere di Vittorio Cane:

Questo brano è stato inserito in alcune playlist dagli utenti di Rockit: importata (di @oxygen con 39 brani), importata (di @marcobo con 1 brani)

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Mestiere si trova nell'album Vittorio Cane uscito nel 2005 per Innablis.

Copertina dell'album Vittorio Cane, di Vittorio Cane
Copertina dell'album Vittorio Cane, di Vittorio Cane

---
L'articolo Vittorio Cane - Mestiere testo lyric di Vittorio Cane è apparso su Rockit.it il 2018-05-25 00:36:16

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO