Suoniamo a volume alto.

Ci hanno definito "psichedelia crunchosa, bridges ipnotici, suoni dissonanti e distorti, strutture ritmiche dinamiche e violente, ammalianti cantilene, dolci e insicure melodie vocali e una spruzzatina di screamo". A noi fondamentalmente piacciono i volumi alti...

Siamo i Wornout, veniamo da Cagliari.