Descrizione

“Namastereo" è composto da nove brani.
Inizia con “38.515712”, prima composizione di Yosonu scritta per ensemble: fagotto, violoncello, violino, flauto traverso, basso, chitarra e percussioni, registrato in presa diretta.
Il secondo è “Cucumanda” con mantra dialettali e che vede la partecipazione di Enrico Gabrielli.
Poi “Tristi per caso”: una scura pulsazione fa da impalcatura all’ingresso progressivo di suoni e di voci.
“Mono Moon”: fra le batterie spezzate si affacciano voci filtrate, lontane.
In “Silence”, Lavinia Mancusi canta su frequenze elettroniche, distorsioni e rumori acustici.
“This journey” è una traccia inusuale per Yosonu: pochi elementi e voce.
Parentesi elettro-rock di “?”, voce di Google.
Il disco si avvia al termine con “See more”, ispirata a “Brigante se more”, solo voci
“16.164102”: l’ensemble (+1) che ha aperto l’album suona per condurre verso l’uscita.

Credits

L’album è composto, arrangiato* e prodotto da Giuseppe Costa.

Tutte le voci sono state riprese da Alessio “Lex” Mauro nella cave degli AllmyfriendzareDEAD, a Reggio Calabria.

Enrico Gabrielli ha suonato i clarinetti bassi su “Cucumanda”
(ripresi da Fabrizio Chiapello, al Transeuropa Recording Studio, Torino).

Lavinia Mancusi ha cantato su “Silence”
(ripresa da Mauro Menegazzi, a Manziana – Roma).

“38.515712” e “16.164102” sono stati registrati dal vivo al LM Recording Studio di Reggio Calabria da Alessio “Lex” Mauro con: Giuseppe Federico al fagotto, Mario Licciardello al violoncello, Domenico Modafferi al violino, Eliana Moscato al flauto traverso, Valeria Caudullo al basso elettrico, Davide Mezzatesta alla chitarra elettrica, Yosonu alle percussioni.

*“See More” arrangiato insieme a Valeria Cardullo.

Mixato da Carmelo Scarfò e Giuseppe Costa.
Masterizzato da Carmelo Scarfò e Alessio Mauro al Nunu Lab, Mammola (RC).

Illustrazioni e grafiche di Massimo Sirelli.

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO