AcomeandromedA - Ascolta e Testo Lyrics Il Pastrano Nero

Brano

00:00
 
00:00

Testo della canzone

Serena,
commuovi i tuoi vecchi profumi
di viole che non muoiono ancora

E penso alle notti di gelo che ho spese per te!

Fa creta,
la luce, di su, nella stanza che cambia colore
all’incanto mistero che vaga nel mio stesso cuore

S’infuoca ancora lodato dal suo stesso ardore!

Serena,
è la tua camicia di seta aperta sul seno
sì pronto a nutrire gli eventi e faccio veleno

Sull’ora spezzata di schiena che tarda per te!

Fa prega,
come forse fa anche ansimando il tuo stesso cuore
che ha spezzate le corde del mio in nero dolore

E ti spingo più in fondo le note che eran d’amore!

Foglie già marce al suolo,
della vita sono morte già,
così putride senza più volo
fanno casa al fiore che verrà.
Il sole è la stella del giorno
che da luce ad ogni cecità,
per questo io amo la notte
che di stelle ne ha a sazietà!

Ruine di cielo è la
notte di libertà
Per spegnere a morsi l’odore
ch’è nero e ha un solo sapore
che sa di te,
e sa di te!

Album che contiene Il Pastrano Nero

album Occhio Comanda Colori - AcomeandromedAOcchio Comanda Colori
2012 - Rock, Progressive, Alternativo Piccola Bottega Popolare
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati