Bardo - Scarica e Ascolta e Testo Lyrics Venere sul cuscino

Brano

00:00
 
00:00

Credits Venere sul cuscino

Davide Bardo - Manikini Studio, Roma; Ernesto Ranieri - Soundclub recording, Marino RM

Testo della canzone

La sveglia batte nove
è quasi ora di andare
la coperta è zuppa di sudore
mamma che nottata è stata questa qua
quasi non riuscivo neanche bene a respirare
neanche a sognare

Ma cos'è ma cos'è ma cos'è ma cos'è ma cos'è
te la prendi sempre con noi
ma non c'entra non c'entra non c'entra
non c'entrano niente,non c'entrano affatto
gli anni che hai
più ti arrabbi e più scopro che è bello far pace
e lo so che ti piace poi fare l'amore con me
stamattina ti porterò al mare
ti porto a star bene tra i raggi del sole
e una canzone che solo per te farà

Tu sei un'onda anomala in mare aperto
un bicchiere d'acqua dentro al deserto
sei l'interruttore che riaccende l'energia
tu sei il pezzo dalla radio che
riporta all'improvviso l'allegria

Non credo di chieder la luna
se chiedo di averti accanto ogni mattina
vedi tu per me sei Venere
e questo letto la conchiglia
che da sulla soglia di ogni nuovo giorno
reca in dono al mondo un miracolo in più

Ma la senti la senti la senti la senti adesso
la senti addosso la vita che sei
non lo so non lo so non lo so se lo sai
se ti fermi soltanto un momento
lo sai scoppierei
sono cento miliardi le stelle e son tutte belle
ma c'han tutte un debito con te
stamattina ti porterò al mare tra cocco banane
la sabbia il sudore
e una canzone che solo per te farà

Tu sei un'onda anomala in mare aperto
un bicchiere d'acqua dentro al deserto
sei l'interruttore che riaccende l'energia
tu sei il pezzo dalla radio
che riporta all'improvviso l'allegria
tu sei una musica che gira intorno
una primavera dopo un lungo inverno
la campana dopo l'ora di filosofia
tu sei quella che al cantante poi
ispira sempre un'altra melodia

Sei l'interruttore che riaccende l'energia
tu sei quella che al poeta poi
ispira sempre un'altra poesia

Album che contiene Venere sul cuscino

album tutte le feste di domani - Bardotutte le feste di domani
2014 - Lo-Fi, Pop, Indie
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati