Fiordaligi - Ascolta e Testo Lyrics L'ultima poesia

Brano

00:00
 
00:00

Descrizione L'ultima poesia

Sul potere, l'autorità e il servizio.

Testo della canzone

L’arte di non pensare che a sé
si impara in fretta, anche se
un vero maestro non c’è.
Perché il più grande tra questi
si è tenuto tutto per sé,
compresi soggetti e verbi,
così non so neanche chi è.
Salvo che applaudendosi non si riveli a me.

Esiste tuttavia
chi può farti accorgere che l’Arte non è tua,
e ti può testimoniare l’unica magia
è un’ultima poesia che si ripete da mille secoli:

Lui che ha già vinto la morte
Ora è qui con te e non ti lascerà.
E spalancherà le tue porte
Per portare a sé chi lo accoglierà.

Sai dove porta la mia ingenuità?
In quella grotta , che i cervi
sanno già evitare da un po’,
ma se guardi bene all’interno
c’è un vero Maestro. Se vuoi,
pur di darti tutto lui rinuncerà anche a sé.

E dentro la sua via
Diventerai popolo, profeta e profezia.
E non cercherai il potere ma la libertà
che ti cambierà, per la tua gioia fino alle lacrime.

Può sventolare un’insegna
purché il vento soffi, se lo vorrà

Lui che ha già vinto la morte
Ora è qui con te e non ti lascerà.
E spalancherà le tue porte
Per portare a sé chi lo accoglierà.

Album che contiene L'ultima poesia

album Segni - FiordaligiSegni
2012 - Cantautore, Psichedelico, Pop rock
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati