Leggi la recensione

Descrizione a cura della band

Il segno è un dato della realtà che rimanda ad altro. Sebbene effimera o breve qualunque traccia indica una presenza. Come la goccia sulla sabbia, durante la sua breve vita segnala il passaggio di chi l'ha generata. E come le canzoni di questo album, che sono tutte nate dall'urgenza di fissare e descrivere una sfumatura dell'animo e della coscienza, un istante prima che svanisca, affinchè se ne possa intuire il significato ultimo che la determina.
"Segni" è il mio primo (sofferto) lavoro da solista alias Fiordaligi. Di questo disco sono autore, interprete alla voce, chitarre, basso e programmazione di tastiere e batterie, nonchè arrangiatore e produttore. Si tratta di pezzi composti tra il 2004 e il 2010, eccetto "Ri-epilogo" che di fatto è un "prequel" di parecchi anni prima, ma tutti registrati, prodotti e mixati nel mio studio.

I testi non erano stati scritti per un destinatario, ipotetico o reale che fosse. Li avevo scritti per me, e in effetti è stato solo grazie alla provvida (o improvvida, non sta a me giudicare) intercessione di un mio caro amico - e all'esempio di altri - che mi sono deciso a pubblicare il lavoro che altrimenti sarebbe rimasto in un cassetto. Mentre provo a spiegarli inserendo dei commenti nella sezione "brani", a questi va la mia gratitudine.

in vendita su iTunes e GooglePlay. Il ricavato sarà interamente devoluto in favore dello sviluppo sociale ed economico dello slum di Kibeira, in Kenya:
http://www.avsi.org/wp-content/uploads/2012/03/kibeira-kenya-2012.pdf

Credits

Musiche e testi: Gianluca Petrocchi

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati