"Futbolín" è la parola scritta su un post-it attaccato ad un vecchio calcetto di legno. Una sera, a Verona, tre ragazzi si intrufolano furtivamente i

"Futbolín" è la parola scritta su un post-it attaccato ad un vecchio calcetto di legno.
Una sera, a Verona, tre ragazzi si intrufolano furtivamente in un palazzo dopo aver visto entrare delle studentesse erasmus, e lì, in un sottoscala, lo trovano.
In un certo senso c'è tutto in quel calcetto: i ricordi di un'infanzia, le piccole vittorie, le piccole sconfitte, colori ormai ridotti in croste. Come le canzoni che stanno suonando in sala prove con una chitarra, una batteria e delle tastiere giocattolo.
Futbolín era un calcetto, ma da oggi anche una band di tre amici.

Screamo nervoso dal veneto.