Leggi la recensione Video in questo album (1)

Descrizione

L’idea di questo progetto è quella di collegare fra loro diversi momenti culturali e diverse discipline, a partire dalla radice comune del nostro patrimonio in contrasto col tempo. Tutto è nato dalla volontà di fare rivivere i testi della scuola poetica siciliana da cui la lingua e la letteratura italiane sono nate.Da qui abbiamo selezionato dodici testi, tra gli autori più noti e perfino gli anonimi, per convertirli dalla versione toscanizzata, all’ipotetico originale attraverso il riferimento a un centinaio di opere dell'epoca cui abbiamo tratto termini del volgare siciliano per tentare di ricostruire quella che doveva essere la musicalità originaria. La musicalizzazione di questi testi così importanti richiedeva ancora maggiore responsabilità, poiché il senso non era quello di ripristinare come nella filologia musicale o nel “revival in stile etnico- popolare” il “suono” antico, ma renderli di nuovo attuali, vitali attraverso una forma autoriale della canzone che nel sovrapporsi ai testi ha trovato di suo una sorta di nostalgia armonica e melodica di quel tempo, ma che rimane più legata a un mondo di riferimento vicino a noi. La nostra operazione non è meramente estetica, porta in sé una componente provocatoria. Mentre tutti competono in un quadro dove si impongono solo il commerciale e l'aggressività, noi ci chiudiamo in quella che secondo la tradizione è la "torre dei poeti" e ricerchiamo un passaggio di umanità resistente trasmessa da quella poesia medievale fatta di sentimenti altissimi e quasi impossibili da concepirsi per noi che siamo un piccolissimo bersaglio rispetto al passato e alla sua multiforme umanità

Credits

Giuseppe Di Bella
Voce, chitarre classiche, chitarre acustiche, mandola.
Enrico Coppola
Basso
Davide Campisi
Tammorre, cajon, batteria.
Chiara D’Aparo
Violoncello
Antonella Barbera
Flauto traverso, oboe
Tutti gli arrangiamenti, la traduzione dei testi dalla versione
toscanizzata al siciliano antico e il lavoro di ricerca, sono stati
curati da Giuseppe Di Bella ed Enrico Coppola.
Le riprese audio realizzate dentro la struttura storica della Torre di
Federico ad Enna (chitarre e voci) e quelle in sala di registrazione,
sono state effettuate dal fonico Andrea Ensabella presso Audio
Project Studio s.r.l - Enna. Ottobre 2014
I missaggi sono stati realizzati dal fonico Vincenzo Cavalli presso
Sonoria studio s.r.l - Scordìa. Aprile 2015
Il mastering è stato eseguito presso lo studio Elettroformati di Milano. Settembre 2015

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati