Leggi la recensione Video in questo album (5)

Descrizione

Esce il 13 maggio 2016 il disco d’esordio de LA MUNICIPÀL, duo salentino composto da CARMINE TUNDO e Isabella Tundo. L’album è il frutto di un’intensa ricerca artistica e arriva dopo un raffinato lavoro di fidelizzazione, che ha dato grande visibilità e credibilità al progetto: dal 2014, La Municipàl ha messo in rete una collezione di video autoprodotti, splendida anticipazione di alcuni singoli contenuti nel disco.
“Le nostre guerre perdute” è una raccolta di storie, tutte basate sulle conflittualità tipiche di una relazione e sulla difficoltà di vivere se stessi in maniera serena. Il disco racchiude dodici bollettini di guerra: sullo sfondo stazioni, vie del centro e i peggiori bar della provincia. A parlare, i propri fantasmi interiori, intenti a banchettare allegramente.
“Le nostre guerre perdute” è un viaggio intimo, un mettersi a nudo, un estrarre i denti allentati per lasciare il posto a quelli nuovi, è un coming out esistenziale. Racconta quell’arco di tempo che va dai 20 ai 30 anni: le insicurezze, le scelte da compiere e quel futuro che va costruito.
La copertina ritrae l’incomunicabilità, l’essere vicini ma non capirsi, il sentirsi ma non vedersi, perché quando si ama qualcuno e si comprende che non esiste un futuro, si vive in una sorta di bolla temporale e spaziale.
“Amarsi e guardandosi negli occhi / capire che non esiste un futuro”
Il disco è scritto e prodotto da Carmine Tundo, mentre la produzione esecutiva è di Paolo Del Vitto (Playontape,I Misteri Del Sonno, Le Carte, Fonokit, The Clipper, Mutante, Teenage Riot...). E' stato registrato presso i Laboratori Musicali di Trepuzzi (Lecce) e Discographia Clandestina.

Commenti (2)

Carica commenti più vecchi
  • Mavie Cataldi 21/05/2016 ore 16:56 @ema.dellabate

    Gran bel disco, oserei dire perfetta combinazione tra musica e testi.....incisione perfetta, copertina esplicativa....insomma grandiiiiiii

  • Mariangela Petito 04/12/2016 ore 10:03 @mariangelapet78

    Commento vuoto, consideralo un mi piace!

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati