Disco del giorno
album High&Slow - Moro

Moro High&Slow

Cosabeat
2017 - Pop rock, Elettronico, Alternativo

Leggi la recensione

Descrizione

High & Slow è il quinto e più ambizioso album di Moro & the Silent Revolution. Diviso in tre parti che si possono ascoltare come EP separati, condivide con i lavori precedenti la capacità di entrare, in pochi minuti, nella memoria dell'ascoltatore. Le nove canzoni power-folk-pop di High aprono l'album con decisione quasi frenetica. Le cinque gemme tecno-folk di Slow rallentano il ritmo ed esplorano un territorio più intimo, sotto una fioca luce lunare. I nove strumentali di & Silent portano l'album alla conclusione e l'ascoltatore verso il silenzio. Come sempre, a unire il tutto sono la scrittura precisa e intricata di Morini e la sua voce inconfondibile. Per citare il songwriter britannico Tom Robinson, è ora di “assegnare al Moro un posto onorario nel pantheon degli eccentrici del pop inglese. È chiaramente quella, la sua casa”. Ogni canzone di questo album è un nuovo mattone nella casa musicale che Moro & the Silent Revolution vanno costruendo dall'ormai lontano 2010.

Credits

Moro & the Silent Revolution si sono formati nel 2010 per dare corpo alle canzoni di Massimiliano Morini. Il loro folk-pop angloamericano è arrivato su BBC6, Rai Radio1, Radio2, Radio3 e Radio24, e ha fatto da sigla e colonna sonora al programma televisivo Orto e mezzo (Laeffe). I loro brani strumentali, oltre che in Orto e mezzo, sono entrati a far parte delle colonne sonore di Voi siete qui (Radio24) e Una vita (Rai Radio2). Il video di una loro canzone, Love & Understanding (2012), è stato postato sul sito del New Musical Express. Dal vivo, Moro & the Silent Revolution hanno suonato a Rai Radio 2 (Canicola), Radio Città del Capo, in festival nazionali come Area 51 Summer Festival, Meeting People Is Easy, Strade Blu e Nell'Arena delle Balle di Paglia, e in locali storici come Calamita, Covo, Sidro e Hana-bi. Il loro terzo album in studio, Home Pastorals (Gamma Pop/Warner, 2014) è stato recensito su Fatto Quotidiano, XL Repubblica, Il Manifesto e sul sito di Fresh on the Net (BBC), oltre che su blog francesi, inglesi, irlandesi, americani e indiani. Eddy Cilìa lo ha scelto fra i suoi tre album “italiani” del 2014. Cilìa e Carlo Bordone, in un'intervista doppia concessa in occasione di un premio assegnato loro al Mei, hanno entrambi citato Moro & the Silent Revolution fra i loro gruppi preferiti del panorama indipendente italiano. Tom Robinson ha scritto sul sito della BBC che “il Moro merita un posto nel pantheon dei cantautori inglesi eccentrici”. Nella primavera del 2015, Moro & the Silent Revolution hanno pubblicato l'album di cover anni Ottanta Folk the Eighties, in download gratuito per una settimana sulla homepage di Sentireascoltare. A inizio 2017 è uscito il quarto album di inediti, High & Slow. Il video del primo singolo, “Homegrown”, è stato presentato sulla pagina degli spettacoli di Repubblica.it.

Massimiliano Morini: voce, chitarre, basso, tastiera, armonica, percussioni
Lorenzo Gasperoni: chitarre, basso, altre corde, tastiera, percussioni, voce
Francobeat Naddei: tastiere, chitarre

Enrico Farnedi: basso e voce su Ready Steady Go
Elisa Piraccini: theremin in Travel Memory

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati