Leggi la recensione

Descrizione

***Seta***

I Seta sono una electro/rock band nata dall’unione di vari elementi provenienti da diverse esperienze musicali, uniti dalla passione comune di esprimere le loro idee in musica con l’intento di colpire nell’anima chi ascolta. Il progetto nato nel 2009, nel tempo si è evoluto in qualche cosa di particolare, che racchiude l’energia del puro rock miscelato a melodie elettroniche che sono in costante sperimentazione e crescita. La creazione del loro primo album è un percorso che giorno dopo giorno, prova dopo prova, crea nuove emozioni da portare in musica, come un viaggio in cui ogni tappa è un posto nuovo da vedere e da esplorare, che lascia indelebili nella mente situazioni e immagini da raccontare in tutte le sue sfaccettature. Ogni momento merita di essere citato perché nel suo interno è racchiusa la vera essenza della band e la sua voglia di condividere il proprio cammino. La volontà del loro fare musica vuole esprimere ciò che non può essere detto e su cui è impossibile rimanere in silenzio.

***”Interferenze”***

"Sid Vicious is Dead". È con questo proclama che il primo lavoro dei Seta si apre e detta la filosofia della musica che seguirà: in un'epoca in cui delle rock star ne è rimasta solo l'ombra nostalgica, i 5 ragazzi di Verona sfornano un lavoro che pretende di suonare compatto, senza rimpianti verso i migliori anni del rock, ma con uno sguardo fisso al futuro. Nove canzoni, più intro, outro e la ghost track “Suena”, versione di “La Follia” remixata da Daniele Dupuis, in arte Megahertz, polistrumentista noto per la sua militanza nella band di Morgan. Un disco di electro rock italiano caratterizzato da testi taglienti ma diretti, e melodie semplici e immediate, con un gusto manieristico per l’elettronica che non coglie di sorpresa l’ascoltatore. Anzi, al contrario è facile calarsi appieno nel contesto sonoro dei Seta sin dai primissimi passaggi nello stereo: “Interferenze” è un lavoro godibile e coinvolgente che fa della spontaneità e della longevità i suoi punti di forza. L'unione dei vari generi d'ispirazione e i suoni caldi e avvolgenti colpiscono dritto al cuore, e trascinano in un vortice di emozioni, dove tutto quel che sembra logico in realtà non lo è: la vera sfida è cogliere ogni sfumatura. Qui l'interferenza è il rock stesso, il fattore umano, che a tratti squarcia l'elettronica dei synth per respirare e gridare alla fine "Sono ancora qui"...

Credits

1. Interferenze 0:40 (SETA)
2. Sid 3:58 (Alessandro Castagna, Stefano Porta)
3. Lame Di Luce 3:13 (Alessandro Castagna, Stefano Porta)
4. La Follia 3:22 (Stefano Porta)
5. Per Un Giorno In Più 4:30 (Alessandro Castagna, Stefano Porta)
6. Romanza 3:50 (Alessandro Castagna, Stefano Porta)
7. Istante 4:21 (SETA)
8. Indifferente 3:10 (SETA)
9. Clock (Stefano Porta) 4:16
10. Alibi (SETA) 3:55
11. SyNTESI (SETA) 8:55

Registrazioni a cura di Gianni Lorenzetti presso l'Easy Studio di Isola Rizza (Verona).
Mix e Master a cura di Oscar Burato presso l’Atomic Stuff Records di Isorella (Brescia).
Artwork by Frank Cianuro (David Bertoli). Foto by IlTerzoUomo (Christian Facchini).

SETA:

Luca Tosato – voce
Alberto Rossetti – synth/tastiere/cori
Rudy Ferrarese – basso
Lorenzo Meuti – chitarra
Matteo Ortolani – batteria

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati