Leggi la recensione Video in questo album (1)

Descrizione

Cacciallavolpe è un disco acustico.
Chitarre, banjo, voci, basso ed armoniche a bocca sono gli strumenti, caricati a pallettoni di folk e blues d'autore, con cui il duo genovese canta le gesta della Volpe cinica, opportunista ed astuta e del Cacciatore-medio: diffidente, insicuro ed invidioso.
E' un disco che parla dell'uomo inarrestabile che non si ferma davanti alla Specchio per paura di non riconoscersi e di non sapere più per cosa e su quale Campo di battaglia stia realmente combattendo; dell'uomo che - Mica stupido - vuole tutto e subito ma poi per pigrizia lascia ogni cosa a Metà e aspetta che l'amore, come ogni altra cosa, gli piova dal cielo; dell'uomo-riccio che, orgoglioso, annega piuttosto che chiedere aiuto a chi sa nuotare. Ma un'alternativa c'è! E lui lo sa. (Oppure)
Innanzitutto riconoscendo che l'Eclissi totale che è in atto si può arrestare solo condividendo, senza paura, le nostre vite: i nostri Errori, le nostre paure e la bellezza delle nostre Virtù ed affidando alla danza della Passione il ritorno della luce; perché solo con la luce esiste il buio e solo con il buio la Canzone della Sera ci chiama ad essere protagonisti del canto più bello, il più vecchio, il più tramandato ed importante; quella ninna nanna che non importa quanto intonata sia ma solo che, dolcemente, funzioni... e bene!

Credits

Musica e parole: Filippo Rossi
Arrangiamenti: Giovanni Parodi, Filippo Rossi, Lorenzo Sale

FILIPPO ROSSI: voce, chitarre ritmiche, armonica a bocca
GIOVANNI PARODI: chitarra acustica, chitarra classica, banjo, armonica a bocca

Hanno collaborato al disco:
NINO PEDROCCHI: basso elettrico
MARIAGIULIA MENSA: voce e cori in "Mezzaluna" ed "Errori, Passioni & Virtù"

Registrato e mixato a Genova da LORENZO SALE

Progetto grafico: ALBERTO MAGAGLIO

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati