Leggi la recensione

Descrizione a cura della band

Strana genesi quella di questa canzone.
Si, perché “DANGEROUS GAME” (questo il titolo), inizialmente nata in sordina, come risultato di un “esperimento musicale” sul Dub/Reggae e per questo destinata ad essere relegata al ruolo di “pezzo minore”, inadatta al repertorio principale degli Agua Calientes, da sempre caratterizzato da una forte vena Pop/Ska, ha saputo nel tempo ritagliarsi uno spazio sempre più ampio, fino a raggiungere lo “status” di singolo, con una pubblicazione discografica apposta per sé.
Ma ciò non è bastato.
Infatti, nel suo inarrestabile cammino verso la visibilità ha incontrato molti amici, ognuno dei quali ha voluto donarle un “vestito” diverso.
Ecco allora “Dangerous Warrior Ri-Mix” creata dal bravissimo Dj inglese Reflectis Indexia con le sue avvolgenti e nel contempo estranianti atmosfere Dupstep, “Dangerous Damn Bass Remix”, in cui il Dj C.C. Ron ha declinato il brano in una pressoché perfetta chiave house dall’irresistibile sapore danzante, o ancora il rabbioso rap di Mauri Di che prorompe dai solchi di “Dangerous Hip!” in una sferzante quanto tagliente analisi sull’alienazione della condizione umana nei nostri tempi.
Non mancano inoltre le atmosfere elettroeleganti di “Dangerous Stilo Remix”, in cui Dj Stiloherz tratteggia il pezzo degli Aguas con delle vere e proprie pennellate d’autore conferendogli un’eleganza del tutto inaspettata, o la delirante “Dangerous in the Dark”, in cui diversi frammenti della canzone affiorano qua e là in un magma fluido e roboante creato dalla mente immaginifica di Dj Batman e fatto di citazioni (c’è perfino una dichiarazione di Che Guevara!) che si rincorrono in continuazione senza però mai trovarsi.
Alla band non è rimasto altro da fare che riunirle tutte in un unico album dal consequenziale titolo di “DANGEROUS GAMES” che, anche se ascoltato innumerevoli volte, continuerà sempre a stupire.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati