Ance - Ascolta e Testo Lyrics Rara umiltà

Brano

00:00
 
00:00

Descrizione Rara umiltà

Ance: voce, chitarra acustica, cori Dario Gozzini: pianoforte a mezza coda Federica Amato: flauto traverso, cori Daniele Bianconi: basso elettrico Michele Trentacosti: batteria Michele Lovito: cembalo

Testo della canzone

C'era un buon uomo in quegli anni del boom
sapeva un poco il tedesco con l'accento del sud
nel suo paese non tornò
ma a metà strada si fermò
e due occhi verdi un giorno incontrò.
Anche quegli occhi venivan da lì
Lucania che sa di Toscana, la Vita spesso è così
Appena in tempo per l'alluvione
i fiaschi impagliare e poi cucire in confezione
e una mezza decina di culle, per santa ragione.
Il tempo dà le risposte che dà
e il mondo che cambia lo si deve accettare
aggrappati a una fede convinti che dà
una forza così eccezionale di volontà.
E gli anni a venire, non è casualità
il sudore versato, altro ne chiederà
i calli alle mani lavoratrici
e un pezzetto di cuore alle loro radici
rendono a tavola onore anche a un pugno di ceci
Ognuno dà quello che riesce a dare
fin quando si accorge che è infinito l'amore
e le generazioni sapranno mai ricambiare
forse solo un sorriso vogliono desiderare
per continuare a lottare
che i figli dei figli staranno a arrivare
e nessun diavolo ancora li fermerà
un esempio così eccezionale
di rara umiltà.

Album che contiene Rara umiltà

album Professionisti nel campo - AnceProfessionisti nel campo
2011 - Cantautore, Folk, Patchanka
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati